Testosterone

Testosterone

Cos’è il Testosterone

Il testosterone fa parte della famiglia degli ormoni androgeni ed è prodotto dagli organi sessuali maschile e femminile e, in piccola parte, anche dalle ghiandole surrenali, a partire dal colesterolo.

Nell’Uomo

E’ presente prevalentemente nell’uomo, ma, in piccola quantità, anche nella donna; nell’uomo è responsabile dei caratteri sessuali secondari (barba, baffi, peli, tono della voce, comparsa della calvizie), dello sviluppo e maturazione degli organi sessuali, dell’eventuale comportamento aggressivo, dello sviluppo della massa muscolare e dello sviluppo della libido.

Nella Donna

Nella donna, seppur presente in quantità 10 volte inferiore, è altrettanto importante perché è il precursore chimico degli ormoni femminili, infatti è proprio dal testosterone che si origina il principale ormone femminile, l’estradiolo; inoltre: mantiene le ossa sane, regola la libido ed il desiderio sessuale, mantiene stabile l’umore ed i livelli di energia.

Solo una piccola parte del testosterone che viene prodotto resta libero nel sangue, la maggior parte invece è legato alle proteine seriche pertanto resta inattivo finchè non compare uno stimolo che innesca la sua liberazione nel sangue.

Aumentare la produzione del testosterone naturalmente

Con l’aumentare dell’età, dai 30 anni in su, la quantità di testosterone prodotta dagli organi sessuali si riduce e ciò dà inizio al naturale e lento processo di invecchiamento; per mantenere alti i livelli di testosterone, quando non si è in presenza di patologie particolari, ci si può aiutare con l’alimentazione.

Ad esempio cavoli, broccoli, cavolfiore stimolano la produzione di testosterone, gli omega 3 sono importanti perché riducono lo stress, che riduce la produzione di cortisolo, che, a sua volta, inibisce la produzione di testosterone. Lo zinco contenuto in tutti i crostacei e nei molluschi e il selenio, contenuto in patate, fegato e noci migliorano i livelli di testosterone.

Oltre ai cibi e restando sempre in ambito naturale, si può supportare la buona alimentazione con l’integrazione alimentare. Le vitamine D e K2 hanno un ruolo molto importante nella produzione del testosterone.

Infine ci sono anche delle piante che svolgono un’attività testosterone simile, come ad esempio TRIBULUS TERRESTRIS, ginseng, muira puama, maca andina, caffeina e taurina. Queste piante e i loro estratti possono essere utilizzati da soli o in associazione tra loro per dare un effetto afrodisiaco, ma anche per aumentare le prestazioni fisiche negli atleti, proprio perché incidono direttamente o indirettamente sulla produzione endogena di questo ormone steroideo.

Infine, ricordiamo che i farmaci preposti alla cura delle patologie sessuali, sono considerate sostanze dopanti ai fini sportivi quindi, non devono essere assunti per scopi diversi da quelli prettamente medici.

Lascia un commento